Un luogo magico tra collina e mare

Costiera di Calafuria

Tra la fine del XVI e l'inizio del XVII secolo, la difesa della città di Livorno era affidata al possente sistema di fortificazioni realizzate intorno all'abitato (il Fosso Reale, la Fortezza Nuova e la Fortezza Vecchia) e ad una serie di torri d'avvistamento e avamposti militari posti lungo la costa e nell'entroterra.


Procedendo da nord a sud si trovavano infatti le torri di Porto Pisano (come quella del Magnale), la torre del Marzocco, quella del Mulinaccio presso il lazzaretto di San Rocco, il forte dei Cavalleggeri (dove oggi si apre la terrazza Mascagni), la torre di Ardenza (che fino alla seconda guerra mondiale si ergeva a margine della cosiddetta Rotonda), la torre di Villa Conti, quella di Campo al Lupo (scomparsa) e di Montenero, il castello di Antignano, ed infine, lungo nel breve tratto di costa de Il Romito, le torri del Maroccone o del Diavolo (integrata nel Boccale), di Calafuria e di San Salvatore (attuale castello Sonnino). La presenza di ben tre torri nella zona de Il Romito è riconducibile alla natura particolarmente frastagliata del litorale: infatti da ogni torre era necessario poter scorgere quella adiacente in modo tale da trasmettere, per mezzo di fuochi, eventuali segnali di allerta fino alla città.


La torre di Calafuria si inseriva quindi in un complesso sistema difensivo che da Livorno si spingeva lungo la costa meridionale della sua attuale provincia. La sua costruzione risale al XVI secolo ed in seguito, cessate le sue funzioni prettamente difensive, fu utilizzata dalla finanza per il controllo della costa. Per questo motivo fu inoltre restaurata all'inizio del Novecento con la ricostruzione della copertura e del ballatoio perimetrale alla sommità, mentre nei pressi fu realizzato il maestoso ponte della ferrovia Tirrenica sulla gola di Calafuria.


Fino ai primi anni del Duemila, la torre ha ospitato lo studio del pittore labronico Alberto Fremura.

Scopri i nostri

Appartamenti

Gli esclusivi appartamenti Suites Marilia sono alloggi indipendenti da 32 a 65 mq. Si compongono in zona notte per riposare e dormire e zona giorno per vivere e lavorare, con una o due camere da letto, sala da pranzo, cucina indipendente e bagno completo, godono di una terrazza privata dai 4 ai 30 mq e dotati di tavolo, sedie, sdraio e ombrellone con vista mare o vista giardino sulla tranquilla ampia e curata corte interna.

+39 0586 50 24 78 info@suitelivorno.it